-BIORISONANZA-

NEUROLOGIA
ORTOPEDIA
MEDICINA DELLO SPORT
FLEBOLOGIA
(Piede Diabetico)
LESIONI CUTANEE
UROLOGIA
GINECOLOGIA
P.N.E.I.
(Psico,Neurologico,Endocrino,Immunitario)
ESTETICA
PROTOCOLLI PERSONALIZZATI

Effetti biologici principali

Per la prevenzione: mantiene il normale metabolismo cellulare regolando il sistema di coordinamento superiore cerebrale, fornendo gli oligoelementi endogeni necessari alle cellule, regolando la funzione delle membrane plasmatiche cellulari.

Per il benessere: induce rilassamento e sonno, controbattendo il sovraccarico da stress; e dagli effetti nocivi dell’elettromagnetosmog prodotto da apparecchi tv, video giochi, videoterminali, computer, radio, ricetrasmittenti (taxi, CB), luce artificiale, cavi elettrici e linee di alta tensione,cellulari, stazioni radio, elettrodomestici (ferro da stiro, phon, spirapolvere, forni, frigoriferi, lavatrici); regola gli stati ansioso-depressivi.

Per l’estetica: favorisce l’idratazione della pelle con assottigliamento delle rughe, aumenta la perfusione dei tessuti e l’eliminazione delle tossine riducendo la cellulite e migliorando il colorito della pelle, tonifica il rilassamento cutaneo.

Per lo sport: aumenta la resistenza muscolare, favorisce l’eliminazione rapida di acido lattico, aumenta la pressione parziale dell’ossigeno e la capacità respiratoria polmonare, accorcia i tempi di recupero energetico dell’atleta.

Per la rigenerazione rapida dei tessuti: in caso di ferite, fratture, patologie degenerative, infiammazioni, edemi.

Per disturbi circolatori: in caso di ipertensione borderline, emicrania, insufficienza cardiocircolatoria, coadiuvante nei trattamenti con anticoagulanti per l’effetto antitrombotico.

Per il ricambio: aiuta la digestione, la disintossicazione, regola la secrezione di insulina.
Per l’apparato osteomuscolare: in caso di artriti, artrosi, osteoporosi, difficoltà di attecchimento di protesi coxofemorali, dolori muscolari, slogature, stiramenti, ernie.
Per il sistema neuro-endocrino-immunitario: è regolata l’attività delle cellule che lo compongono, riportando all’equilibrio naturale i grandi sistemi; regola in caso di allergie,malattie autoimmuni, e, attraverso la stimolazione della produzione di melatonina, combatte i radicali liberi.

COS’E’ la Biorisonanza Magnetica Pulsante

LA BIORISONANZA MAGNETICA PULSANTE​ sono Onde elettromagnetiche pulsate, che inviano messaggi alle cellule, in varie frequenze proprie delle cellule stesse, creando uno stimolo all’autoguarigione.

Ogni cellula, ogni componente cellulare, ogni ione o molecola, ha una propria vibrazione e l’interazione tra essi dipende anche dall’equilibrio elettromagnetico esistente.

La biorisonanza agisce proprio su questo tipo di equilibrio : viene inviato un messaggio coerente con le frequenze cellulari e le riporta tutte al loro stato di naturale equilibrio elettromagnetico.

La biorisonanza magnetica è l’effetto dell’emissione, da parte di un campo magnetico artificialmente riprodotto, di onde elettromagnetiche (OEM) che sono risonanti con le stesse onde prodotte dalle cellule del corpo umano: è come un normale segnale radio che la cellula in grado di decodificare per rispondervi in modo adeguato per il solo fatto di essere tra loro coerenti.

E’ come se il corpo fosse un telefono cellulare che squilla quando arriva il suo segnale coerente, su quella onda è trasferita la voce cioè altre onde.

Il sistema si basa su due ordini di conoscenze, relative da un lato alla materia vivente come sorgente di radiazione elettromagnetica, dall’altro alla teoria dell’informazione e alle sue basi fisiche.

 

"Onde elettromagnetiche si manifestano in cellule e aggregati cellulari come emissione di radiazione fotonica ultra debole. Il fenomeno si manifesta in tutti gli esseri viventi, compreso l'uomo. Le intensità sono dell'ordine di pochi fino ad alcune centinaia di fotoni al secondo per centimetro quadrato di superficie d'emissione. Una delle sorgenti è presumibilmente il DNA. Probabilmente essi trasmettono informazioni essenziali, come la regolazione della reattività biochimica dei potenziali di membrana (cioè il trasporto attivo di sostanze intra/extra cellulari, nutritizie da un lato, scorie dall'altro), trasmissione nervosa (cioè i segnali elettrici di comando ad esempio ai muscoli, anche al cuore), l'immunostimolazione, la regolazione dell'accrescimento, i ritmi biologici, ecc ... ".

Fritz Albert Popp, fisico dell'Università di Kaiserslautern in Germania,

La forma d’onda prodotta è bifasica a spike, cioè con componente positiva e negativa non lineare, ma con variazioni di pendenza tali da formare le cosiddette onde armoniche, che rispetto all’onda base hanno frequenza superiore e intensità inferiore, dimostrabile dall’analisi matematica di Fourier.

Questo significa che, grazie al particolare tipo d’onda prodotto, è sufficiente usare le basse frequenze (da 0,4 a
25.9 Hertz) tipiche dei ritmi neuronali, per riprodurre ugualmente tutte le frequenze proprie di tutte le
cellule del corpo.

E’ importante comprendere che il nostro corpo non è così semplice da poter instaurare un processo rigenerativo con l’applicazione di una singola frequenza. Nella maggior parte delle strutture cellulari sono in gioco dei sistemi integrati che devono essere stimolati nello stesso tempo da diverse frequenze per assicurare il successo terapeutico.

Contattaci per informazioni